Guida ai registratori vocali Bluetooth: quale acquistare. Consigli e modelli migliori

Alla ricerca del perfetto registratore vocale, ci imbattiamo spesso nei registratori vocali con tantissime caratteristiche. Avere un registratore con tante caratteristiche può essere un bene come no. Infatti, le caratteristiche non aiutano, se siamo poco esperti nel funzionamento immediato.

Qui in questo articolo andremo ad analizzare alcune caratteristiche indispensabile per avere tra le mani un buon registratore vocale. Nello specifico andremo a vedere che cos’è il Bluetooth e come ci può essere utile nel nostro registratore vocale.

Le possibili caratteristiche che può avere un registratore vocale

Il registratore vocale, non è altro che un oggetto indispensabile se vogliamo fare delle eccellenti registrazioni. Se abbiamo in mente che cos’è e come funziona un registratore vocale integrato nel telefono, dimentichiamocelo. Questo è tutto un altra storia. Infatti, il registratore vocale che troviamo in commercio ha essenzialmente queste caratteristiche:

  • la memoria
  • la batteria
  • la connessione

Per quanto riguarda la prima caratteristica, si parla di memoria. Come sappiamo, in qualsiasi dispositivo la memoria è praticamente indispensabile per il funzionamento del dispositivo. Nel registratore vocale, la memoria, è il cuore pulsante.

Infatti, la memoria all’interno del registratore vocale è solitamente interna. Molto spesso però, molti registratori vocali hanno la possibilità di sfruttare anche la memoria esterna.

Sfruttando la possibilità di utilizzare una memoria esterna ci eviterà di scaricare ogni volta il nostro registratore vocale a fine giornata. Ovviamente questo processo si deve fare solitamente se siamo delle persone che registriamo tantissime conversazione durante il giorno.

Infatti, nella maggior parte di casi non è necessario avere quella esterna. Perché, la memoria che si trova solitamente all’interno dei nostri registratori vocali è abbastanza grande. Solitamente si parte da 4gb.

Se invece, abbiamo la possibilità di mettere una memoria esterna si può arrivare solitamente fino a 32 gb e non di più. Questo perchè, il nostro registratore non riuscirebbe a leggerla se fosse più grande.

La batteria: quanto dura?

Per quanto riguarda la seconda caratteristica ovvero la batteria, questa è sempre un punto abbastanza dolente. Questo perchè non sempre la batteria ha delle ottime prestazioni. Se decidiamo di acquistare un registratore vocale con le famose pile AAA ovviamente, le prestazione del nostro registratore saranno meno elevate.

Questo tipo di pile infatti, riesce a fare un massimo di circa 70 ore di registrazione. Questo perchè, il registratore ha bisogno di tanta energia per registrare soprattutto, se facciamo le registrazioni ad alta prestazione.

Nel caso in cui decidiamo di acquistare invece, un registratore vocale con la batteria a litio, le prestazioni della batteria aumenteranno notevolmente. Poi c’è anche un altra cosa da considerare. Molti registratori vocali con questo tipo di batterie hanno la possibilità di continuare a r4egistrazionme anche durante la carica.

Perciò, se ci troviamo il nostro registratore vocale scarico proprio nel mezzo di una conferenza, basta attaccarlo alla nostra power bank, e il gioco è fatto. Potremo continuare a registrazione senza alcun problema. Sfruttando anche la massima potenza e qualità di registrazione che il nostro registratore vocale può offrirci.

Tanti tipi di connessione: analizziamo la connessione Bluetooth

Parliamo ora dell’ultima caratteristiche, quella che ci interessa maggiormente. Parliamo ora di connessione, la connessione Bluetooth. La connessione Bluetooth nel registratore vocale solitamente è davvero un privilegio. Infatti, tutti i registratori vocali hanno la possibilità di connessione solo ed esclusivamente con il cavo USB.

Mentre alcuni, quelli che salgono un pochino di prezzo, possono essere collegati anche tramite Bluetooth. La connessione Bluetooth ovviamente, porta con se tantissimi vantaggi. Avremo la possibilità di collegarlo con qualsiasi tipo di dispositivo senza troppi problemi.

Potremo connetterlo al nostro telefono, pc o tablet per scaricare tutti i nostri file audio. Oppure potremo tranquillamente attaccare un microfono esterno senza utilizzare il classico cavo. Una connessione sicuramente un po’ più instabile ma molto molto più comoda.

Conclusioni

Passiamo ora alle conclusione. Abbiamo capito, che il nostro registratore vocale ha tantissime caratteristiche che lo rendono appunto, un registratore vocale migliore. Avere un registratore vocale portatile ci risolverà infatti tantissimi problemi.

Ci permetterà di non riempirci la memoria del telefono inutilmente. Ma anche, di poter avere i nostri file sempre a portata di mano in qualsiasi momento. Dico questo perchè, il fatto che il registratore vocale si possa connettere tramite Bluetooth è un grande vantaggio. Per ascoltare le nostre registrazioni appena fatte potremo infatti, connettere una cassa o delle cuffie Bluetooth e ascoltarcele in tutta comodità.

Il registratore vocale Bluetooth ci permetterà, grazie appunto a questo tipo di connettività, di sfruttarlo al massimo. Ma ovviamente anche, di rendere un semplice accessorio per  registrare, un accessorio utile e indispensabile per la vita di tutti i giorni.

Le sue piccole dimensioni e il suo peso piccolo piccolo ci permetteranno di sfruttare al massimo la discrezione e di registrare senza che ci possano vedere. Se decidiamo poi di utilizzare anche un microfono esterno potremo tenere tranquillamente il nostro registratore vocale in tasca e continuare la registrazione in tutta comodità e con le mani libere.

 

Laureata in scienze dell’educazione e della formazione mi piace condividere ed educare gli altri ad essere più consapevoli di se stessi e del mondo di cui fanno parte. Mi piace la tradizione ma la mia vera passione è la tecnologia e tutto ciò che ne comprende. Mi piace l’idea di educare ad una tecnologia consapevole senza abbandonare la tradizione.

Back to top
menu
miglioriregistratorivocali.it