Guida alla scelta dei registratori vocali a pile: tipologie, funzioni, prezzi e marche

Alla ricerca di un registratore vocale ci domandiamo siamo quale sia il migliore. Non sempre la risposta giusta arriva, soprattutto se ci affidiamo solo ed esclusivamente al parere del commerciante. Per capire quale sia il prodotto che soddisfi a pieno le nostre esigenze, l’unico metodo è quello di informarci per avere una visione chiara sui vari modelli presenti in commercio.

Quale miglior modo per informarci se no quello di leggere questo articolo? Allora, cominciamo e iniziamo proprio a capire che cosa sono i registratori vocali a pile.

Che cosa sono i registratori vocali?

Per prima cosa andiamo a capire che cosa sono i registratori vocali in generale e a che cosa servono.

I registratori vocali sono dei fantastici strumenti che servono puramente per la registrazione dei file audio. Questi suoni sono registrati solitamente in formato mp3, per poi poter essere riascoltati successivamente.

Il registratore vocale si presenta di ridotte dimensioni, solitamente un 12 x 4 cm e un piccolo display che ci permette di capire che cosa stiamo selezionando e in quale cartella stiamo andando a selezionare il file.

Il registratore vocale ovviamente, è dotato anche di un microfono che ci permette di registrate tutti i nostri audio e suoni in alta qualità. Molto spesso al registratore vocale viene inserito un microfono esterno per avere una maggiore qualità durante la registrazione dei contenuti.

Infine, come ultima cosa, possiamo trovare nel nostro registratore vocale un piccolo altoparlante che ci permetterà di ascoltare ciò che abbiamo appena registratore.

Se non vogliamo far ascoltare ciò che abbiamo appena registrato ci possiamo servire del pratico jack da 3.5. Qui potremo inserire un paio di cuffie normalissime e iniziare ad ascoltare in tutta comodità ciò che abbiamo registrato.

Molto spesso troviamo il registratore vocale dotato di Bluetooth. In quel caso anziché attaccare le nostre cuffie con il cavo potremo tranquillamente utilizzare quelle Bluetooth.

Perché è meglio utilizzare i registratori vocali a pile?

Per rispondere a questa domanda voglio prima di tutto fare una premessa. I registratori vocali sono dotati di due tipi di batterie, che sono essenzialmente:

  1. batteria a litio
  2. le classiche pile

Le batterie a litio sono le comunissime batterie del cellulare. Questo tipo di batterie sono molto comode da utilizzare perché possono essere utilizzate in qualsiasi momento e ci permettono di utilizzare il nostro registratore vocale anche sotto carica.

Allora perché comprare un registratore vocale a pile? Semplice, perché con questo avremo la sicurezza che il nostro registratore vocale durerà in eterno. Mi spiego meglio.

Le pile del registratore vocale sono delle comunissime pile che se comprate ricaricabili, possono essere riutilizzate all’infinito. Il fatto che anche le pile si possono ricaricare ci permetterà di essere anche un po’ più ecologici. Detto questo, le pile hanno un’autonomia di registrazione di 23 ore in formato Mp3 da 128 kbps.

Questo significa che le pile hanno un’autonomia che ci permette di registrare tutto ciò che vogliamo, per tutta la giornata senza mai cambiare le pile del nostro registratore vocale. Se invece, vogliamo usufruire di una registrazione di altissima qualità, con la riduzione del rumore e di tutte le cose necessarie per rendere la registrazione perfetta allora le nostre pile dureranno po’ di meno.

Alcuni accorgimenti sui registratori vocali a pile

Niente paura però se vogliamo quindi fare una registrazione ad alta qualità. Questo perché, basterà sostituirle e continuare a registrare come se nulla fosse accaduto. Infatti, il nostro registratore vocale ci salverà la registrazione e una volta sostituite le pile potremo continuare a registrare senza alcun problema.

Voglio ricordare che le pile, a differenza delle batterie a litio sono sempre due e per una migliore resa scegliamo le pile AAA. Se scegliamo quelle ricaricabili, scegliamo quelle che si ricaricano in poco tempo e che hanno una migliore presa nonostante le svariate ricariche.

Infatti, quando le pile si ricaricano più volte perdono un po’ della loro efficacia. Scegliere delle pile di marca ci aiuteranno ad avere maggiore autonomia durante la registrazione.

Conclusioni

Siamo giunti alle conclusioni di questo articolo sui registratori vocali a pile. Questo tipo di registratori vocali hanno un prezzo davvero piccolo, infatti, si aggirano intorno ai 40 euro. Niente di così esagerato quindi. Questo è dettato dal fatto anche dal fatto che sono registratori vocali appunto, a pile.

Per quanto riguarda le marche invece, non mi sento di consigliarvene una in particolare perché sono tutte molto valide. Sicuramente però la marca Sony è quella più venduta, insieme alla marca Olympus.

Per quanto riguarda la memoria, di cui non abbiamo parlato nello specifico, possiamo trovare diversi tipi di memoria. Le più comuni sono quelle da 4 gb, fino ad arrivare ad un massimo di 32 gb. Molto spesso il registratore vocale ci dà la possibilità di espandere la memoria fino a, comunque, un massimo sempre di 32 gb.

Perciò, se sei alla ricerca di un registratore vocale non ti resta che acquistarne uno a pile AAA e iniziare a registrare tutto ciò che vuoi.

Laureata in scienze dell’educazione e della formazione mi piace condividere ed educare gli altri ad essere più consapevoli di se stessi e del mondo di cui fanno parte. Mi piace la tradizione ma la mia vera passione è la tecnologia e tutto ciò che ne comprende. Mi piace l’idea di educare ad una tecnologia consapevole senza abbandonare la tradizione.

Back to top
menu
miglioriregistratorivocali.it