Registratori vocali e video: quale modello acquistare. Guida ai prodotti e ai costi

Stavolta ho scelto di corredare anche un video per poter spiegare meglio quale modello d registratore vocale digitale conviene acquistare. Mi è piaciuto per i dettagli ma anche perché non impone un modello ma dice fin da subito che non vi è un migliore ma quello migliore per soddisfare le proprie esigenze, anche se sei in un bosco selvaggio e vuoi catturare tutti i suoni che ti circondano!

Spero vi piaccia e intanto vi spiego anche io quale secondo me, è la tipologia di registratore vocale digitale per qualità- prezzo è più accattivante come proposta.

Migliore registratore vocale digitale, quali caratteristiche deve avere

Cosa ricerchi dal tuo registratore, ovvero a cosa ti serve?

Se sei un professionista allora diciamo che ci sono delle regole da seguire.

Per prima cosa, il suono deve essere pulito, chiaro, senza distorsioni, dunque è necessario che abbia la funzione di riduzione del rumore e che possa registrare e riprodurre voci e musiche in modo ottimo da una distanza di circa 5/7 metri al minimo. Ma, ci sono modelli che registrano anche a una distanza di 15 metri.

In secondo luogo, per ottenere un suono chiaro è importante, dunque, il formato di campionamento. Ovvero, che cosa utilizza il registratore vocale digitale per catturare i suoni.

L’mp3 (64kbps) è il più comune perché maggiormente compresso e consuma meno memoria lasciando più spazio per le registrazioni. Ma, è anche quello che ha la riproduzione meno chiara rispetto al WAV (512kbps e fino a 1536 kbps,) o al Dss, che occupano maggiore spazio ma presentano una successiva riproduzione del suono di qualità superiore. Controllate che siano anche registrazioni in qualità HD.

Altre due caratteristiche importanti

Come terza caratteristica, c’è da dire che se hai necessità di un’ottima qualità del suono. Anche se pare che solo i veri esperti siano capaci di sentire l’mp3 come un formato di qualità inferiore. Allora, è importante, che il dispositivo abbia una buona memoria interna. Partiamo da 16 gb con la possibilità di 20 ore di autonomia ma possiamo arrivare anche a 64 Gb per circa 200 ore di registrazione ma dipende molto dal modello.

La quarta caratteristica è che se volete spendere meno, in quanto il costo sale in relazione anche allo spazio di memoria interno. Potete optare per una memoria da 8 gb o 16 gb e poi acquistare una micro sd anche se il costo di quest’ultima si aggira intorno alle 20 euro.

Dunque, si tratta solo di scegliere se spendere in più per un dispositivo con più spazio interno o in una card esterna.

Le ultime due caratteristiche

La penultima caratteristica è che le pile ricaricabile o agli ioni di litio 360 mAh? Sicuramente le pile le cambiate subito, come anche una batteria il litio. Voi direte, ma le pile alcaline le trovate con più facilità in commercio, e potrete averne di riserva quante volete.

Per ultimo, l’intuizione, l’estetica del registratore, esiste anche a bracciale da indossare in modo da tenere le mani libere. Anche se ricordate che dovrete stare fermi, perché la sensibilità e qualità della registrazione è data anche dall’assenza di movimento.

Un secondo modello è dotato di pinza per essere attaccato agli abiti. Ma, i modelli tradizionali da tenere in mano o poggiare sono i più comodi perché possono essere avvicinati anche alla fonte del suono (pensate durante un’intervista).

Registratore vocale digitale, qualità e costo

È chiaro che quando si sceglie di acquistare un registratore vocale digitale lo si vuole buono ma non si vuole magari nemmeno investire tanto.

In realtà con le caratteristiche sopra indicate, che sono quelle fondamentali per arrivare a un modello che meglio rispecchia quanto ci serve. Possiamo partire da un costo di 30 euro e fino alle 79, in base a un giro sul web anche di grandi marche di aziende che commerciano questi prodotti da sempre.

Hanno anche un peso ridotto (64-80 gr) se si parte anche da 8 gb, anche prima ho parlato dei modelli per professionisti.

Mi è sembrato più semplice partire dai modelli con ottime qualità poi in seguito si sceglie a cosa rinunciare. Non dimenticate dunque che il prezzo sale con l’aumento della memoria interna ma anche dalla dotazione.

Ci sono dei modelli che hanno anche le pile di registrazione incluse per 12 ore di lavoro. Alcuni hanno i cavi usb 2.0 per la connessione con pc, tablet, tv o anche le cuffie molto comode per ascoltare la riproduzione in silenzio e avviarne un’altra o cancellarla subito quando si sta lavorando all’aperto e l’ascolto è limitato.

Se si vuole invece spendere davvero poco, e lo capiamo dal momento che magari non siete dei professionisti e volete levarvi un capriccio senza dover utilizzare sempre il cellulare. Potete scegliere dei modelli di registratore vocale digitale con le caratteristiche di cui vi ho parlato e scegliere una memoria di 4 gb.

Comunque ci permette di avere dalle 20 alle 30 ore di registrazione con un costo contenuto di 20-25 e fino alle 30 euro. Non dimenticate anche in questo caso di verificare che la voce supporta il formato che vogliamo utilizzare.

Infatti, ci deve essere almeno mp3 e WAV così siete a posto sia con molta memoria che con poca memoria e anche per la qualità e verificate che ci sia la funzione che elimina i rumori. Questa è importantissima per la successiva riproduzione di voi, musiche, in ambienti chiassosi o con voci di sottofondo.

Laureata in scienze dell’educazione e della formazione mi piace condividere ed educare gli altri ad essere più consapevoli di se stessi e del mondo di cui fanno parte. Mi piace la tradizione ma la mia vera passione è la tecnologia e tutto ciò che ne comprende. Mi piace l’idea di educare ad una tecnologia consapevole senza abbandonare la tradizione.

Back to top
menu
miglioriregistratorivocali.it