Registratori vocali tascabili: migliori prodotti di Ottobre 2021, prezzi, recensioni

I registratori vocali sono dei dispositivi che servono per campionare ed al contempo riprodurre qualsiasi tipo di suono; sono congegni utilizzati in particolar modo in ambito professionale. Dotati di un microfono molto potente, sono in grado di captare con maggior attenzione le varie gradazioni e i dettagli sonori che altrimenti andrebbero perduti nell’etere.

Che si tratti di una suono, di un ritmo o di una melodia, questi misuratori riescono a registrare qualsiasi cosa ed a duplicarla poi in formati diversi; dall’MP3 al wav al dss. Grazie ad alcuni software specifici , individuabili in internet è possibile riprodurre la rilevazione e ottenerne il testo sul pc in maniera veloce.

Registratori vocali usb

Sul mercato sono disponibili tante varietà di registratori. Ve ne sono di più grossi, più compatti, di tascabili. Addirittura, raggruppati in quest’ultima categoria, rinveniamo i registratori incorporati negli orologi, nei bracciali e nelle collane. Altri ancora possono essere usati anche come chiavetta usb. Dal punto di vista della tecnologia, è bene valutare interesse per il livello di sensibilità del dispositivo: un buon apparecchio per registrare deve essere potente, disporre di un ottimo microfono e avere una certa capacità di archiviazione. Ma a tal proposito, proprio rispetto alla potenza, i modelli usb sembrano piazzarsi sul podio.

Noti anche come registratori vocali spia, perché somiglianti a delle chiavette, questi dittofoni sono a fatica riconoscibili e, per questo, adoperati anche durante le investigazioni per registrare comunicazioni importanti. Tali congegni tascabili o indossabili, offrono inoltre una migliore qualità del suono e sono più maneggevoli oltre che compatti. Sono quelli in maggior misura utilizzati a scopo lavorativo, indipendentemente dal settore di riferimento, proprio perché ultra leggeri.

La memoria

In generale, se abbiamo preferito un registratore vocale digitale dovremo avere bene presente la sua capacità di  memoria. Sappiamo bene infatti che quest’ultima cambia in base alla caratteristica di campionamento che abbiamo prediletto; i formati con un livello di compressione minore sono ben più grossi pur offrendo una qualità della registrazione eccellente.

Talvolta i realizzatori dei congegni denotano la memoria interna del registratore in GB, mentre altre volte la capienza di registrazione viene riferita in durata massima di rilevazione. Non serve dover aggiungere che più capacità di memoria avremo, tanto preferibile sarà, ai fini dei nostri lavori.

L’altoparlante

Se vogliamo udire più volte le nostre registrazioni chiaramente dal nostro sostegno dovremo assicurarci che nel modello che stiamo esaminando sia previsto un altoparlante incorporato. In genere questo tipo di congegni per la registrazione è concepito con uno speaker da 300 mW che consente di udire in modo abbastanza chiaro l’operazione e farci rendere conto dell’esito prodotto.

Ingressi e slot

La possibilità di collegare al nostro registratore altri costituenti (microfoni, cuffie, etc.) può cambiare del tutto le circostanza di impiego di un certo prototipo, estendendone le capacità e le potenzialità. Innanzitutto, nella maggior parte dei congegni sul mercato troviamo una entrata per congiungere un microfono extra: microfonare il nostro congegno ci permette di impiegarlo per registrare un dialogo più da vicino.

Le funzioni extra

I registratori vocali possono essere contraddistinti da funzioni extra; tra queste è testata l’interruzione automatica che riconosce al registratore di fermare automaticamente la rilevazione quando non viene intercettato alcun suono: ciò assicura un risparmio di una certa rilevanza in termini di energia oltre che di funzione mnemonica. Alcuni modelli presumono di un calendario ed un orologio variabili che permettono di salvare le nostre copie introducendo la data e l’ora di registrazione.

Un tipo di compito che potremmo esaminare utile è quello per l’annullamento dei rumori, ovvero di quelle reiterazioni, di tipo ambientale, che tendono a infastidire la nostra registrazione.

La compatibilità

Nel caso dei registratori digitali dovremo schierare la nostra scelta verso un esempio che sia compatibile con il nostro sistema operativo. Se dovessimo infatti prediligere un modello del tutto incompatibile con il nostro computer, la compera si rivelerebbe del tutto inutile.

I brand

In questo tipo di prodotto desiderare di comperare un determinato brand può essere necessario, esattamente come non lasciarsi entusiasmare troppo da aziende produttrici poco consolidate sul mercato. Trattandosi di prodotti alquanto multiformi, bisognerebbe sempre concentrare la propria fiducia in quelle aziende che nel tempo hanno sviluppato una certa esperienza e che sono oggi in grado di difendere l’utente da possibili inconvenienti ed offrire invece un alto standard valutativo.

Marchi meno noti competono, lanciando in commercio prodotti con un prezzo a buon mercato ma la cui credibilità non è sempre confermata.

Tra i brand leader del frammento di mercato possiamo comunque includere Philips e Sony, aziende di lunga vita nel settore e soprattutto contrassegnate da un ottimo sistema di customer care.

La batteria

I registratori vocali sono indubbiamente dotati di un sistema di alimentazione indipendente il quale concede di adoperarli senza bisogno che questi siano collegati. Il tipo di batteria di cui sono solitamente dotati sono le batterie stilo AAA, che andranno sostituite ogni qualvolta si consumino. In alternativa, è possibile acquistare battere rigenerabili, evitando la sostituzione periodica delle pile.

Back to top
menu
miglioriregistratorivocali.it